Terapia manipolativa osteopatica del dolore al collo associato a vertigine

La cervicogenic dizziness (CGD) è una sindrome clinica caratterizzata dalla presenza di vertigine associata al dolore al collo che può alterare sensibilmente la qualità della vita dei soggetti interessati. Non esistono test clinici o di laboratorio definitivi per la CGD, e quindi la CGD rimane una diagnosi di esclusione. Questo caso clinico aggiunge conoscenze scientifiche in merito a somministrazione di misure appropriate, e terapia osteopatica nella gestione della CGD.

L’Iter Valutativo Terapeutico Osteopatico prevede cure Osteopatiche (Terapia Manipolativa Osteopatica)  correlata alla diagnosi e ai segni clinici delle disfunzioni somatiche del sistema muscolo scheletrico come nel Dolore al Collo Associato a Vertigine.

L’Iter Valutativo Terapeutico Osteopatico utilizza la terapia manipolativa delle disfunzioni somatiche volte alla:

  • Riduzione del dolore e recupero della disabilità funzionale correlata;
  • Miglioramento della qualità di vita;
  • Rallentamento dell’evoluzione della malattia.

L’Iter Valutativo Terapeutico Osteopatico richiede normalmente di un periodo breve-medio di cure Osteopatiche e può essere integrato con altri esami e/o interventi sanitari, come ad esempio un piano educazionale e l’esercizio terapeutico. Bisogna evidenziare che le articolazioni sono organi del movimento, e quando una di esse funziona male, si innescano dei meccanismi di compenso dei quali risente tutto l’organismo. La terapia manipolativa osteopatica, delle disfunzione somatiche correlate, integrato con altri esami e/o interventi sanitari può essere considerato un valido aiuto nella gestione del:

– dolore-disabilità;

– evoluzione della malattia-qualità della vita;

– meccanismi di compenso dell’organismo alla malattia.