lesione articolazione acromion clavicolare

Riabilitazione lussazione acromion clavicolare

Definizione Il trauma colpisce i legamenti che uniscono la clavicola all’acromion (FIGURA A, B, C), una sporgenza ossea della scapola.Nello sport di contatto come il (calcio, rugby, arti marziali) il trauma diretto sulla spalla o la caduta sul braccio abdotto (aperto verso l’esterno) e retroposto causano la lesione, risulta molto frequente anche nei moticilsti e ciclisti. Fisiopatologia I sintomi sono riferibili a dolore vivo nella zona dell’articolazione acromion-claveare (FIGURA A,B,C) con deficit funzionale in relazione alla gravità della lesione. Sono classificati 6 gradi di gravità a secondo dei legamenti lesionati. Diagnostica strumentale L’esame radiologico di base prevede specifiche proiezioni dell’articolazione Acromion Claveare completate con esame ecografico per evidenziare le lesioni legamentose. La cura Il trattamento è conservativo (Non Chirurgico) normalmente fino al 3 grado (FIGURA Tipo I,II,III) e prevede l’uso di un tutore specifico per 2-4 settimane. Dalla 2-3 settimana fino a rimozione del tutore si programma la Riabilitazione che mira al recupero articolare delle articolazioni scapolo toracica, scapolo omerale, acromion claveare e acromion sternale abbinato alla riduzione dei compensi del rachide in toto, con specifiche tecniche manuali di riabilitazione sportiva. Successivamente si procede con il recupero della muscolatura periarticolare e al controllo della coordinazione neuromuscolare, utlizzando la tecnica di facilitazione neuromuscolare propriocettiva abbinato al recupero della gestualità sport specifica

Salva